Il workshop di fine stagione conclude di fatto la bellissima annata della scuola di pallavolo Diffusione sport ma e’ anche il punto di partenza per l’anno sportivo 17/18

Il workshop di fine stagione della scuola di pallavolo Diffusione Sport si è svolto presso l’hotel Donatello, domenica 19 giugno ed ha visto la massiccia partecipazione di tecnici, dirigenti e collaboratori. Questo momento di aggiornamento, riflessione e condivisione di idee è stato per la prima volta realizzato lo scorso anno e l’esperienza continua, anzi si arricchisce perché sono stati tanti gli interventi qualificati che hanno generato tra i partecipanti numerosi quesiti e dibattiti interessanti.

Il programma di questa seconda edizione del workshop era incentrato sulla nuova legge regionale dello sport e la tutela sanitaria degli sportivi, argomenti trattati dai consulenti di Olimpiagestsport di Imola Luigi Fiori e Riccardo Zappi.

Ha suscitato grande interesse anche la presentazione fatta da Federica Stradi e Simone Tassoni della scuola di pallavolo ANDERLINI MODENA, la sua storia, i suoi principi, i suoi valori, i suoi progetti. Si rinsalda così il forte legame con la società creata da “Giobbe” Rodolfo Giovenzana capofila del network di oltre 70 società sportive in tutta Italia.

Non è mancata la fase del confronto con una realtà pallavolistica ed è toccato ad Alessandro Marchetti, coordinatore del settore pallavolo della Polisportiva Masi, rispondere alle domande curiose dei partecipanti.

L’introduzione alla giornata è stata fatta dal presidente Pasquale De Simone che si è soffermato sul recente bilancio sociale della scuola di pallavolo Diffusione Sport, documento innovativo che ha dato non poca visibilità al sodalizio imolese, tanto da meritare anche una gratificante missiva dal presidente del Coni Giovanni Malagò.

La discussione si è conclusa con riflessioni, proposte e suggerimenti per la prossima stagione agonistica che vedrà la scuola di pallavolo Diffusione Sport alla ricerca di risultati sempre migliori e al raggiungimento dell’obiettivo, ormai non più tanto lontano, di tesserare 200 atlete nel settore giovanile.

Scarica il comunicato stampa n°28 del 19 giugno 2017